Autogestione. Punti di svista

il

L’autogestione è uno degli argomenti più dibattuti nei corridoi, almeno nei giorni precedenti e prossimi all’evento. Prima di tutto è interessante notare come le opinioni su questa iniziativa non si dividano in categorie, come ad esempio insegnanti e alunni, ma in vere e proprie fazioni che perseguono una ferrea ideologia. Ci sono infatti da una parte insegnanti e alunni che apprezzano la volontà di mettere in piedi due giornate con didattiche e argomenti diversi dal solito e dall’altra ragazzi e professori che nella migliore delle ipotesi vedono l’autogestione come uno spreco di tempo.

Ci sono differenze tra i diversi apparati di queste fazioni. Gli alunni che apprezzano l’iniziativa propongono interventi e vi partecipano con entusiasmo, tenendo a volte loro stessi delle lezioni su qualche ambito in cui si sentono preparati; alcuni insegnanti sono a loro volta propositivi. Per quanto riguarda chi invece non vede di buon occhio questa opportunità, ci sono ragazzi che non partecipano a nessuna lezione creando panico agli addetti alla sicurezza che li vedono girare per i corridoi. Tra questi alunni a cui non piace l’autogestione c’è anche la piccola élite di coloro che la considerando uno spreco di tempo e di energie e dunque rimangono a casa, ma a studiare. Ne ho sentito parlare spesso ma non sono totalmente sicuro che esistano. Tra i professori che snobbano l’iniziativa, le reazioni vanno dai commenti sprezzanti agli sguardi di sdegno rivolti qua e là mentre riparati in un angolino correggono compiti o simili.

Quest’anno però la pietra dello scandalo è stata la durata dell’autogestione. Dai due giorni conquistati negli ultimi anni e che sarebbero stati legittimi anche questa volta si è passati a una sola giornata, giovedì 2 marzo. La causa è la carenza di interventi, problema verificatosi anche nelle passate edizioni. Inizialmente l’organizzazione prevedeva che le lezioni fossero distribuite durante le due mattinate. La presenza di poche iniziative nella seconda ha portato però il timore che quest’ultima potesse diventare poco utile e molto caotica. La visione di decine e decine di alunni girovaghi per i corridoi e del personale A.T.A. e di sicurezza in difficoltà per l’evidente svantaggio numerico ha fatto si che rappresentati d’istituto e direngenza abbiano deciso di rimuovere la seconda giornata. Questo ha generato polemiche e non pochi problemi per l’organizzazione, soprattutto ai relatori che avevano già preso accordi per venerdì. La speranza è che non ci sia stata alcuna pressione da parte di insegnanti e dirigenza per fare una sola mattina di autogestione.

Questa è la cruda cronaca dei fatti. Non si può però addossare tutte le colpe ai rappresentanti. Per quanto troppo spesso snobbata, l’autogestione richiede tempi di organizzazione non indifferenti. La mia personale riflessione coinvolge tutti gli studenti, e dunque mi ci metto anche io. Non possiamo pretendere che gli insegnanti ci ritengano pronti ad autogestirci e non vedano queste giornate come uno spreco di tempo a scapito del Sacro Programma se nemmeno noi le prendiamo sul serio. Sarebbe bello riuscire a dimostrare di saper creare spazi interessanti, di mettere in luce “l’utilità dell’inutile”. Magari incrementando anche gli interventi degli alunni, che molto spesso sono tra i più interessanti perchè specchio di una vera passione.

Avrei voluto scrivere delle ottime lezioni che ci sono state, ma è risaputo che un buon giornalista, magari anche per attirare maggiormente l’attenzione, debba raccontare per prima cosa i fatti peggiori. Non pretendo di essere un buon giornalista, ma questa situazione è stata certamente negativa. Spero sia stata solo una svista.

Martino Gandi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...