VIAGGIO DISTRUZIONE A VIENNA

il

Lunedì 3 Aprile, ore 5.45. Terza, quarta e quinta classico si danno appuntamento con i docenti accompagnatori, Crivelli, Gambarotto, Magazzini e Pernigotti, per partire alla volta di Vienna, meta del viaggio d’istruzione. Passati il Piave e la frontiera, nemmeno fossimo soldati della prima guerra mondiale, troviamo in Innsbruck, cittadina che sorge nei pressi dell’omonimo fiume, un primo assaggio di Austria. Purtroppo ci si ferma fra quelle splendide montagne giusto il tempo di pranzare e poi di nuovo a bordo del pullman, insieme al nostro simpatico conducente bresciano, fonte di ispirazione, in più di un’occasione, per riflessioni sul traffico e la guida più che stimolanti. Dopo altre cinque estenuanti ore di pullman giungiamo a Vienna, dove ci aspetta un confronto, altrettanto estenuante, con una reception piuttosto confusa, tanto da costringere una ragazza già sotto la doccia a rivestirsi in fretta e furia per ottenere la chiave della sua nuova camere. Superate le iniziali difficoltà, consumiamo la nostra prima cena tipica presso un certo vichingo che all’inglese rispondeva con ampi sorrisi.
Passata la notte e consumata un’abbondante colazione, ci dirigiamo verso il centro storico di Vienna, dove la nostra guida, una gioviale donna sulla cinquantina, ci porta a visitare i luoghi maggiormente degni di nota della capitale asburgica: la cattedrale di Santo Stefano, capolavoro di architettura gotica; il Graben, la piazza che è il cuore commerciale della città; e per concludere in mattinata il Kohlmart, il nucleo commerciale più elegante di Vienna, in cui si trovano diverse costruzioni dal periodo barocco fino ai giorni nostri. Dopo un po’ di tempo libero per visitare il centro, ci riuniamo con la nostra cara guida per inoltrarci ancora più a fondo tra le vie di Vienna.

Foto articolo Carboni (Cattedrale e piazza)
(Vista sulla cattedrale di Santo Stefano)

Il terzo giorno è dedicato alla visita del Palazzo di Schoenbrunn, ex residenza imperiale, indicato come Patrimonio dell’Unesco. Tra i suoi saloni delle feste, gli studi e le camere da letto, sembra quasi di tornare indietro nel tempo, magari dopo le cannonate su Vienna, di quel genere di botti ne abbiamo già abbastanza. Per il pranzo ci troviamo immersi tra i mille odori e colori delle bancarelle del Nasch Markt, dove io e i miei compagni abbiamo l’ardore di acquistare un salame austriaco, tanto per non dimenticare le buone abitudini. Terminato il pasto montiamo di nuovo sul nostro potente mezzo per raggiungere il Kunsthistorisches Museum, dove, tra vestigia romane ed egizie, ci soffermiamo sui quadri di Arcimboldo, Caravaggio e Bruegel.
L’ultimo giorno è sempre all’insegna dell’arte; visitiamo il museo del Belvedere, ex residenza dei Savoia, dove si trovano diverse opere di Klimt, tra cui “Il bacio”, ed il famoso ritratto di Napoleone a cavallo, di Jacques-Louis David. Al pomeriggio ci si divide.

Foto articolo Carboni (Belvedere)(Il Belvedere e il parco antistante)

Chi visita l’Albertina, altro famosissimo museo d’arte, chi, spinto dai ricordi d’infanzia, il Museo di storia naturale, dove la riproduzione meccanica di un Allosauro è riuscita a farmi emozionare più di tante belle canzoni.
Sulla via del ritorno, scampando un incidente diplomatico con alcuni chivassesi, ci fermiamo a Graz, seconda città dell’Austria, dichiarata patrimonio dell’Unesco.
Come sempre non potranno che rimanere felicissimi ricordi di questo viaggio d’istruzione e distruzione. Distruzione della pazienza, dopo dieci ore di pullman. Di rapporti con i chivassesi, dopo infinite provocazioni. Di una distanza professore-alunno, che ci ha permesso di dire grazie, una volta per tutte, per la gita, e forse non solo.

Giorgio Carboni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...