La mia prima esperienza di voto

 

Il prossimo 4 Marzo apriranno i seggi delle elezioni politiche, cui tutti i cittadini italiani saranno chiamati ad andare: una delle poche occasioni nel nostro Paese in cui emerge di più il vero valore del termine “democrazia”, ossia far sentire la voce dei singoli cittadini votando la guida che meglio credono li potrà rappresentare. Purtroppo, però, i sondaggi mostrano che una gran parte della popolazione non andrà a votare, ma si asterrà, perché disinteressata o comunque oramai rassegnata alla brutta piega che l’Italia ha preso negli ultimi anni di governo.

Quest’anno pure io mi presenterò alle urne, una grande responsabilità ma anche una grande occasione. Essendo la prima volta, l’eccitazione c’è, assieme alla soddisfazione di poter dire: «Ora anch’io conto qualcosa, e posso dimostrarlo». Eppure la mia professoressa di Greco entrando nell’argomento “voto” e informandosi su quanti della nostra classe avrebbero avuto l’età per andare ai seggi, mi ha lasciata perplessa nel chiederci se condividessimo con molti dei nostri coetanei, come aveva sentito dire, il sentimento di totale disinteresse per questa opportunità. Una volta compiuti i 18 anni, sono numerosi i traguardi che si raggiungono, ad esempio prendere la patente; così come sono numerosi anche i doveri e diritti che si acquisiscono: fra questi ultimi c’è proprio quello di poter votare. E penso che quest’atteggiamento di arrendevolezza che si riscontra un po’ in tutto il Paese, il pensare « intanto il mio voto, su tutto il totale, alla fine quasi non conta», sia un torto nei confronti di se stessi, perché con questo ragionamento non si approderà mai a un vero e proprio cambiamento e miglioramento.

Noi giovani, la classe dirigente del futuro, dovremmo più di tutti riflettere su questa tendenza, metterci in gioco ed esprimere il nostro parere, cercando di superare l’imbarazzo del “non so chi votare”. Io personalmente sono decisa a non lasciarmi influenzare e a non farmi sfuggire questa possibilità, e anzi invito tutti i miei coetanei a seguire questa scia.

 

Rebecca Mignone.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...